Archivi digitali, big data, turismo lento. Il nostro (e vostro) 2019

Archivi fisici e digitali, dati e sicurezza, ma anche turismo lento, esplorazione del territorio a tappe, teatro di figura e una rete di partner che cresce e mette in campo competenze, visioni e passioni che si evolvono con il tempo e con i diversi pubblici. Progettare con e per la cultura vuol dire decisamente saper gettare lo sguardo sempre avanti (o almeno provarci) e allora noi ci stiamo dedicando alle novità che porterà il nuovo anno, perché i progetti in cantiere sono molti (insieme alle soddisfazioni). I nostri auguri, insieme ai progetti del 2019!

Biblioteche, machine learning, archivi (digitali) e dintorni

Fatticult tornerà con una formula rinnovata e più appuntamenti durante l’anno, stavolta con un unico comune denominatore: approfondire l’accesso e la condivisione di dati, patrimonio e conoscenza. Per noi, che da sempre abbiamo un occhio di riguardo per archivi, musei e biblioteche, è importante parlare anche di sicurezza e rivoluzioni, sconosciute alla massa, forse ancora lontane dal modo comune di pensare, ma inevitabili. Parleremo di archivi e memoria nell’era digitale dal punto di vista tecnologico ed etico, includendo anche machine learning, intelligenza artificiale e big data. Anche questa è cultura dell’epoca che ci appartiene e conoscere parole e temi ignoti protagonisti dell’innovazione è anche il primo passo per digerirli e affrontarli con il giusto mix di cautela e coraggio.

Lento, un progetto e una filosofia di vita

“L’esperienza necessaria al turista che osserva” per noi si chiama LENTO e ne sentirete parlare molto dal 2019, anno del turismo lento e sostenibile. Il progetto, finanziato da Regione Lombardia, collegherà il monastero di San Benedetto Polirone al Santuario delle Grazie in un cammino tra fede, arte e devozione popolare in terra mantovana. Lo abbiamo pensato con una rete di partner che operano nel turismo e nell’accoglienza per valorizzare un territorio che contemporaneamente offre ed esige nuovi strumenti di narrazione. LENTO avrà due grandi eventi che inaugureranno questo nuovo cammino/percorso turistico tra il 2019 e il 2020, secondo un calendario che si alla devozione popolare, con la fiera dell’Assunta dei Madonnari a Grazie di Curtatone (metà agosto)  e alla tradizione, con il festival di teatro di figura LA FIUMA a San Benedetto Po (fine di maggio).

Le iniziative di Pantacon naturalmente non si fermano qui, prosegue il nostro storytelling non convenzionale alla scoperta Mantova Hub, continuano i momenti di teatro e divulgazione, tornano laboratori per adulti e nuove generazioni, e l’Hub Creativo Santagnese10 resta il cuore pulsante di attività e incontri. 

Vi aspettiamo a braccia aperte e non vediamo l’ora di coinvolgervi e raccontarvi tutte le novità.