Rigenerazione urbana

La restituzione di spazi ad una città e alle persone è un'azione culturale che apre a nuove narrazioni e nuove complessità: dal 2014 grazie al festival Fatticult – conosciuto in tutta Italia come Fattidiculturaaffrontiamo questi temi con momenti di confronto, esperienze e progetti concreti, che hanno allargato la nostra percezione dei processi di rigenerazione urbana e ci aiutano ad immaginare la città di domani, partendo da Mantova, in cui siamo nati e abbiamo casa.
Sempre dal 2014 Pantacon abita e gestisce lo
spazio Hub Santagnese10 officina creativa in collaborazione con il Comune di Mantova e nel 2018 si è aggiudicato il Premio Creative Living Lab del Mibac per la rigenerazione delle periferie, con un progetto per lo spazio Creative Lab di Lunetta, per il quale coordina la programmazione delle attività accanto ad altri 12 partner. 

 

I NOSTRI PROGETTI

 

LIVING LAB

Laboratorio aperto per parlare di rigenerazione urbana e innovazione, reso possibile da una stretta collaborazione con il Comune di Mantova e da una condivisione di intenti: far crescere la città attraverso la rigenerazione urbana e dei territori nelle sue declinazioni culturali, sociali, creative e innovative. Immaginazione, comunicazione, progettazione degli spazi e del loro recupero sono oggetto di un dibattito aperto e costruttivo, destinato a trasformarsi in azioni concrete, con esperti e practitioners da tutta Italia, gestori di spazi recuperati, progetti urbani, innovativi interventi tra città e territori nati da istituzioni e cittadini.

 

 

CREATIVE LAB

Creative Lab è un polo multiservizi per la creatività rivolto ai giovani, dedicato ai temi della rigenerazione urbana e sociale, spazio ideale per laboratori artistici, digitali, creativi e artigianali. Si trova a Lunetta, quartiere di Mantova in via Valle d'Aosta, ed è stato attivato grazie alla riapertura degli spazi dell'ex CAG (Centro di Aggregazione Giovanile) resa possibile dal progetto Giovani CO-Generazioni Creative - Mantova Creative Lab, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, e promosso dal Comune di Mantova e da una rete di 12 partner locali, tra cui Pantacon con ruoli di coordinamento.

Lo spazio si propone come un laboratorio sperimentale rivolto a giovani, creativi e abitanti del quartiere, fondato sull'apprendimento tra pari, la produzione digitale, l'intercultura e l'inclusività. Attraverso il recupero dell'edificio e la promozione di eventi, iniziative, corsi e workshop dedicati ai creativi per lo sviluppo del proprio talento e delle proprie ambizioni, Creative Lab favorisce il coinvolgimento attivo della cittadinanza, delle giovani realtà del territorio e di professionisti.Il progetto si sviluppa attraverso quattro linee d'azione in stretta connessione con il LivingLab di Santagnese10 e il FabLab Mantova (polo tecnico all'interno dell'Istituto Enrico Fermi gestito dall'associazione giovanile FabLab Mantova). Giovani CO-GenerAzioni Creative - Mantova Creative Lab è una progettualità che risponde al bando promosso da ANCI e Dipartimento per la Gioventù "Avviso Pubblico per la presentazione di proposte progettuali di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbana". Informazioni e contatti sul sito dell'hub creativo Santagnese10, nella sezione dedicata al Creative Lab.

MANTOVA HUB

Aperto ufficialmente a settembre 2017, Mantova Hub, questo il nome del maxiprogetto di rigenero e recupero urbano del Comune di Mantova in Zona S.Niccolò, è uno degli interventi su cui è maggiormente rivolta l'attenzione locale e non solo. Il sito nei prossimi mesi vedrà l'avvio dei lavori di recupero e ri-funzionalizzazione di quest'area grazie ai fondi del "Bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta" promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Governo Renzi e finanziato per quasi 18 milioni di euro. Il Consorzio Pantacon, insieme alle sue cooperative, è tra i numerosi soggetti coinvolti nel progetto, e lo è dal punto di vista della progettazione creativa a scopo di racconto e promozione dell'area in tutte le sue fasi di trasformazione.

Nelle 3 nuove piazze della città, troveranno sede la nuova scuola secondaria superiore e il centro di ricerca sulle piante che sarà diretto dal professor Stefano Mancuso, scienziato di prestigio mondiale, professore all'Università di Firenze e direttore del Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV) con sedi in tutto il mondo che saranno in diretta connessione con la città. L'area sarà anche la sede di una comunità socio sanitaria per disabili, di un hub per il lavoro, di un eco-ostello e di un mercato coperto a KilometroZero, di un centro culturale che verrà realizzato all'interno della polveriera, il tutto senza rubare spazio alla natura ma recuperando i volumi esistenti della ex-ceramica e dei 5 capannoni dell'area ex-militare di San Nicolò e nel rispetto del sedime del Cimitero ebraico al centro del Parco di San Nicolò oggetto di una progettazione congiunta che vede coinvolte Soprintendenza e Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. L'intervento di progetto proseguirà anche nel quartiere di Valletta Valsecchi con la creazione di una "Piazza del paesaggio" che oltre che essere uno spazio sarà anche un percorso didattico dove conoscere le caratteristiche dell'ambiente naturale di Mantova.